La forza di accettare ciò che non puoi cambiare

Venditti cantava che certi non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano.

Parlava degli amori, in una canzone struggente che telegrafava un incontro clandestino, tra due amanti appassionati, impossibilitati nello stare insieme, eppure incapaci di dividersi. 

Io ho pensato che anche certi sogni non finiscono, ho pensato che fanno dei giri immensi... ma poi ritornano.

Non sono sogni minori, non fanno parte di una categoria inferiore, e non hanno un peso inferiore rispetto ad altri; non sono neanche nella testa e nelle viscere di persone pigre, inadatte ad esprimere questi sogni, perché privi della forza e della volontà di dar loro ali leggere sulle quali vibrare e piattaforme forti e sicure sulle quali atterrare.

Semplicemente non sono cosa.
Non ora, non qui, non adesso.

Tu, mio piccolo grande sogno, devi continuare a girare, in attesa che la mia vita sia pronta per te.

Io, credimi, lo sono già da tempo: ho accettato di plasmarti e di scendere a compromessi, purché diventassi realtà; ed ho anzitempo modificato me stessa ed i miei progetti, affinché, al tuo compimento, tu trovassi terreno inappuntabile sul quale muoverti.

Ma, e mi ci è voluta tanta paziente sofferenza credimi, ho capito ed accettato che non potessi essere solo io quella che voleva e lottava per te; dibattendo con gli affetti, che avrebbero dovuto essere anche i tuoi, facendo a pugni con il mondo che certe cose non le approva ancora, modulando le mie scelte come se tu esistessi già e fosse solo questione di tempo.

Tu sei bellissimo.
Ti ho immaginato innumerevoli volte, e sono più di 5 anni, che ti aspetto.
E ti aspetterei altri 100 anni, dipendesse davvero solo dal caso, dalla fatalità, da me... ti aspetterei.
Congelerei la mia vita in attesa della tua.
Ma sarebbe il peggior danno che potrei fare a me stessa, quindi adesso basta.
Non posso più stare semplicemente ad aspettarti.


Te lo meriti, e lo farei, ma non sarebbe giusto.

Ho fatto scelte volte al tuo arrivo, che oggi rimpiango, perché tu non sei arrivato, e non mi hai ripagato del sacrificio, e sono arrivata a propendere per la colpa e l'ingiustizia, quando è solo destino.
Avverso forse, ma destino.

Mio piccolo sogno, tu sei chissà dove, chissà con chi... forse sei nato, forse sei nei progetti, forse sei un'eventualità da scongiurare, forse non sai dove ne con chi sei, forse non sei, ma io continuo ad accarezzarti nei meandri di pensieri che reprimerò, per far posto a qualcosa di concreto, che non mi dia promesse di felicità, ma assicurazione.

Dentro so che non riuscirò a lasciarti davvero andare, so che ogni volta che ti paragonerò a quello di qualcun altro, mi verrai in mente tu, il mio sogno, tanto bello e tanto forte, ma non nelle condizioni di approdare.

Fai giri immensi.
Guardati intorno.
Lascia che io possa realizzarmi al netto della tua assenza.
E torna. 
Inaspettato, miracoloso, come un pugno nello stomaco che riempie invece di svuotare.

Ti auguro di trovare una donna completa al tuo ritorno.
Una donna che non vede in te il progetto che è la somma del suo successo ed il moto dei suoi giorni, ma un dono che arricchisce una vita ricca, al quale consegnare le chiavi di una felicità duramente costruita.

Ciao tu, piccolo sogno.
La mamma ora va.
Meno mamma e più io.

Commenti

  1. Io vorrei abbracciarti. Ma forte. Tutto qui.

    Ps spero tanto che il tuo sogno torni e si concretizzi. Te lo auguro di vero cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ed io di abbracci non ho mai abbastanza in questo periodo...

      Elimina
  2. ❤️ ho le lacrime agli occhi..ti capisco e non sai quanto! Ho plasmato parte della mia vita x quel sogno che non si è mai concretizzato...adesso mi dedico a me ma ti garantisco che quel pensiero non se ne va mai e torna spesso a tormentarmi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi spiace moltissimo CONSU che il tuo sogno non si sia mai concretizzato... mi auguro tu abbia la forza e l'energia per farne altri, di altrettanto determinanti, contrariamente riusciti

      Elimina
  3. Non so cosa dire... Mi hai fatto piangere...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non volevo farti piangere MAIRA, ma capisco che le persone sensibili possano essere toccate dal dolore

      Elimina
  4. Accidenti ragazza... quando penso a chi ha pane e non i denti.. viene rabbia.. solo rabbia... un abbraccio pazzesco, da farti temere di non respirare più... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ce ne sono parecchie di quelle persone ahimè FRANCO, ma va bene così, le battaglie più belle si combattono con i pugni e con i denti

      Elimina
  5. Amica mia, meravigliosa.
    Sei una mamma meravigliosa. Lo sei a pieno titolo. Per l'amore che senti, che hai e che dai.
    Ti stringo. Vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse un giorno insegnerò a qualcuno le magie di Hogwarts, e lo farò mangiando biscotti ai quali Rudel attingerà, in compagnia di un'amica ginger che mi aiuterà nella scolarizzazione

      Elimina
  6. Mi hai fatto commuovere. Spero che tutto questo amore possa un giorno incontrare la vita di un bimbo che sarà molto fortunato ad averti accanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. della vita SERENA ho imparato ad amare l'imprevedibilità...

      Elimina
  7. Ti auguro davvero di cuore che un giorno arriverà, perché comunque niente è impossibile ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo dici ad una PIETRO, che ha fatto dell'impossibile un sogno nel cassetto

      Elimina
  8. Mi sento quasi in colpa, impotente, a tornare qui, dopo più di un anno dalla mia assenza. Pensavo che le cose andassero meglio e che tu avessi realizzato il tuo sogno... Mi dispiace leggere queste tue parole, così vere, così crude. Mi sento in colpa a vivere un sogno che, sono consapevole, molte donne vorrebbero vivere. E mi viene da piangere, colpa degli ormoni.
    Non so che altro dire, se non che a volte, aggrapparsi alla speranza, serve a non arrendersi. A me è capitato e quasi non ci speravo più. Poi, senza fare progetti nè programmare, è accaduto.
    Io Patalice, ti auguro con tutto il cuore di realizzare questo tuo sogno per poter dare tanto amore ad una creaturina che, sono sicura, riempirà la tua vita.
    Ti abbraccio.
    Layla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no e ancora no, mia piccola LAYLA, perché il senso di colpa? vivi il senso di beatitudine che sanno dare le cose belle, con tutto il loro carico, non sempre rosa e profumato, di responsabilità e gioia... mi e ti auguro solo cose belle, è mai senso di colpa o simile davvero, non lo meriti

      Elimina
  9. Mi hai emozionata, le tue parole sono il tuo cuore, aperto e messo qui, per farlo leggere a tutti. Anche a lui. Sono d'accordo quando dici che devi essere più tu e non fare scelte in attesa di qualcosa che non sai mai se arriverà. Perchè magari arriverà o forse no, però purtroppo la vita va presa per quello che è, a volte amore a volte un po' merda. Ti abbraccio forte <3

    RispondiElimina
  10. Mi dispiace anche che tu non abbia ancora realizzato il tuo sogno, ma mai dire mai nella vita. Io incrocio le dita.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Ciao cara amica,leggerti è stata una emozione grande e bellissima.Grazie e spero che il sogno d'amore, diventi realtà.
    Un abbraccio,fulvio

    RispondiElimina
  12. Un sogno bellissimo, dolce, struggente, tenerissimo. L'augurio che un giorno inaspettatamente tu possa accorgerti al risveglio che anche i sogni qualche volta si avverano.
    Dolce domenica, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  13. Non sei l'unica ad avere coltivato quel sogno lì... Per cui, adesso che hai realizzato che c'è un mondo che ti aspetta così come sei e che non sarai senza ma sarai sempre tu, più consapevole, vai. E vola ragazza. Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  14. Un abbraccio grandissimo, sei una donna forte... mi dispiace da morire leggere queste cose, non saprei trovare le parole più giuste da dirti, ma ti dico che virtualmente ti sono vicina. Hai avuto coraggio ad aprire il tuo cuore così, a noi. Ora cerca di riconciliarti con il mondo a testa alta... e vedrai che il futuro ti riserva ancora cose belle da scoprire, la vita è imprevedibile, Un bacio!

    RispondiElimina
  15. Il sogno tornerà quando dovrà tornare. Il "quando?" è una domanda da occidentali, e tu invece sei così zen e rossa e panterona e bona :)
    Un abbraccione.

    Moz-

    RispondiElimina
  16. So esattamente cosa provi ma questo non ti aiuterà lo stesso, a me non ha mai aiutato sentire gli altri che mi comprendevano. Ho sempre avuto troppa rabbia per quel destino avverso. Si deve trovare la forza di andare avanti ma il sogno resta e a volte è così assordante....ti sono vicina
    Anna

    RispondiElimina
  17. Un abbraccio anche da parte mia. Sono questi i momenti in cui mi vergogno di quando mi lamento per le mie piccole cose, perché nella vita le cose che contano sono altre, il tuo sogno ad esempio. Spero tu riesca a vincere il destino avverso: stand and fight!

    RispondiElimina
  18. Piccola forte ragazza, ti abbraccio, ogni tua parola è di una bellezza piena e vera!

    RispondiElimina
  19. Ti auguro un quando che ti faccia sorridere, prima o poi, alle tue condizioni.
    Un abbraccio grande e forte

    RispondiElimina
  20. Un abbraccione da una mamma che, invece, proprio non voleva esserlo. I casi della vita sono molto strani e prendono delle pieghe che non ti permettono di capirne il senso...

    RispondiElimina
  21. Complimenti per quello che scrivi perchè sei capace di far venire i brividi!
    Ti auguro con tutto il cuore che i tuoi desideri si realizzino presto. Buona serata.

    RispondiElimina
  22. senza parole.. un abbraccio forte..

    RispondiElimina
  23. Tesoro, la mia essenza di mamma mancata, il mio sogno volato in cielo quattro volte, e tutto il bene che posso volere ad una donna forte, amorevole, tenace, combattiva come lo sono io da anni, e come lo sei tu, ti avvolgono in un forte abbraccio. Lo saremo, in un'altra vita, ora godiamoci la nostra, facendo altro che ci riempia il cuore e l'anima.

    RispondiElimina

Posta un commento

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!

Post popolari in questo blog

è stato un buon natale

perché io ho la fortuna di avere me

a mai più rivederci (sensazioni ed emozioni del) 2017