Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2017

la fine di un amore in musica

Immagine
Ti svegli al mattino e lui non c’è. C’è, invece, un bigliettino giallo, un post it, sopra lo specchio. “Mi spiace, non posso più andare avanti. Non odiarmi” D’accordo, questa era Carrie Bradshow di “Sex & the city”, ma sebbene non ci abbiano distrutto così platealmente il cuore, chiunque di noi ha conosciuto le pene di un amore finito. E’ una specie di percorso a step, un viaggio a ritroso per ricongiungerci con quella “me stessa” che c’era prima e che troveremo ancora in fondo al tunnel, ma che, per ora, è solo un cumulo di macerie. 
Prende forma nella lacrima, si annida nella disperazione, vibra in cucchiaiate di gelato e Nutella, e scuote le menti in bicchierini di vodka e shopping senza freno. Rimettersi in gioco, dopo la fine di una relazione, non è cosa facile e non tutte lo fanno allo stesso modo: c’è quella che si appropria del reparto geriatria della sua esistenza, dividendosi tra plaid e tisane, ogni benedetto venerdì sera; e quella che sfodera armi da Moana Pozzi e diventa la…

oggi è il 25 novembre ed io odio

Immagine
Oggi è il 25 novembre,
e sono qui, che torno a scrivere nel posto più casa che conosco.
Il MIO posto, quello nel quale sebbene lo possa leggere chiunque, io sento di stare sola con me.

Oggi è il 25 novembre,
e scriverò in relazione al fatto che manca un mese a Natale.
Anche se ci sarebbero una miriade di altre cose che sarebbe doveroso scrivere.

Oggi è il 25 novembre,
e da domani si inizierà con quella tiritera del siamo tutti più buoni.
Ed io, che più ancora che nel Natale, sguazzo nell'atmosfera dell'arrivo del Natale,
sposerò la teoria facendo il 300% per esserlo, più buona.

Ma oggi anche no.
Oggi è l'ultimo giorno che Dio manda in terra per una come me, possa essere cattiva come sono.
L'ultima occasione utile per lamentarmi, incazzarmi, ed esprimere il mio dissenso,
senza rischiare di non ricevere regali sotto l'albero.

Ergo,
pre periodo che amo,
concentrazione di cose che odio:

*la gente che sputa per terra;
*i buonisti a tutti i costi;
*chi sbaglia le H;
*le K a…

semplicemente ciao

Immagine
Non sono scomparsa.
Sono in pausa.
Forse più da me stessa che da tutto il resto.
Ma siccome la mia vita stava riportando tutto al ritmo della lamentela continua, e alla sfumatura dell'elucubrazione esistenziale,
di nuovo,
ho deciso che mi metto in pausa.
Non scrivo.
Non commento.
Non condivido.
Devo tornare a respirare, dove l'ossigeno non serve.
E va bene così.