a mai più rivederci (sensazioni ed emozioni del) 2017

...il blog mi è sempre servito per sfogare le frustrazioni, e mettere a posto le vie che mi percorrono da dentro, senza portarmi da nessuna parte ed insieme ovunque; qualche mese fa ho smesso di farlo, non mi sentivo più al sicuro, da me stessa e dal resto del mondo... più quello conosciuto che morbosamente mi legge per giudicarmi, che da quello molto più limpido degli sconosciuti che sono diventati amichevoli, pur non sapendo che faccia io abbia.

Riprendo in mano "la penna" del web, in questo ultimo giorno dell'anno, e lo faccio scrivendo un post personale, molto personale, di quelli che non contengono ne auguri ne buoni propositi ne oroscopi, e che a nessuno farebbe piacere scrivere, perché farlo è più che un'ammissione di colpa, è un fallimento che scorre nelle vene, e che rende il nero più scuro, e la luce ombra.

Brivido è andato via.
Il mio matrimonio è finito.

L'ho celato per qualche tempo, un tempo più lungo rispetto a quello intercorso dal giorno dell'accaduto probabilmente, e l'ho fatto per me stessa, perché io col fallimento ci ho a che fare da quando sono nata, e non mi è mai andato a genio... ma non posso ne voglio negarlo più, perché ho assoluta necessità di andare oltre, di appoggiarmi al luogo comune che spera di consolare le anime tormentate, e che suggerisce 365 nuove pagine, che concede di avere una nuova possibilità ogni primo gennaio... 

Mi sto ammalando di tristezza.
Sono dimagrita tanto.
La tosse si è fatta brutta.
Il sonno è sparito.
Le occhiaia e le rughe hanno preso il sopravvento.
Lo stomaco non riesce a non darmi il tormento.
Le lacrime la fanno da padrona.
I pensieri gira che ti rigira vanno sempre lì.
Il buio ce l'ho dentro, popolato di marcio e sporco.

Ma adesso basta.
Adesso è ora di una nuova io.
Mi merito un'opportunità di farcela, il tentativo di emergere da tutta l'oscurità che non pensavo avrei subito, in seguito a questo amore finito, e finito male, nel peggiore dei modi.

Con il silenzio, qualche sms, una fuga incomprensibile, una spiegazione negata.

Quando una storia finisce, non si sbaglia da soli, ci si perde in due, ed in due si deve avere voglia di ricostruire, il tempismo non ci ha giovato, le condizioni generali ci hanno giocato contro... poi ha trionfato un po' la codardia, ed un po' quel qualcosa che non ti spieghi per davvero, ma che tutto sommato nemmeno hai troppa voglia abbia veramente una spiegazione.
Anche se te la meriteresti, te la meriteresti tutta.

Diciamo che la fine di questo amore è causa comune, vero è che io l'ho subita, ma ambedue ce la siamo andata a cercare.

I dettagli, sinceramente, preferisco tenermeli per noi.
E' una cosa che non riguarda nessun altro... anche se so che ha influenzato tante persone, e che lo farà anche in futuro, continuo ad essere convinta che determinate cose non le si possa spiegare, perché solo vivendole hanno il giusto sapore, e la stessa intensità... e non c'è nessuno che meriti di saperlo, non per davvero.

Ho taciuto per mesi, per salvaguardare la mia famiglia, perché amavano mio marito come uno di noi, e fino a quando la cosa non è stata conclamata, mi hanno spinta a sistemare le cose, a capire le sue ragioni, ora però ho la necessità di parlare, indipendentemente da loro.

La vita è la nostra.
Lui poteva decidere di essere ancora infelice accanto a me, invece ha scelto di andare per trovare la sua felicità.
Me ne ha augurata altrettanta.
Ed è arrivato il momento che io me la prenda.

Ricostruire.
Riportare i colori.
Ribellarmi al dolore.
Ritornare ad essere bellissima.
Rimettere ordine dentro il caos che ho dentro.
Riappropriarmi di quella leggerezza spensierata che ora simulo soltanto.

Voglio buoni propositi.
Voglio cose belle,
Voglio diventare la versione migliore di me,
Voglio girare l'angolo e vedere finalmente dove sono.
Voglio essere splendida, invidiata e luminosa come mai prima.
Voglio che mi si guardi e che si veda una guerriera senza precedenti.

La mia occasione mi sta aspettando, 
non so quando non so dove,
ma so che arriverà... e sarà tale da non poter essere spiegata.

Scrivo questo post per me,
per ricordarmi di quanto sto male,
per non dimenticarmi questo dolore,
perché da tutto questo io riemergerò in forma smagliante,
e sarà una roba pazzesca!

Perché non si impara dalla felicità,
ma da ciò che dilania l'anima, 
ed ora sono una laureata con 110 e lode.

Se Dio mi da la salute, 
io mi prenderò tutto il resto.

E lo farò.
Cazzo se lo farò!

Buon anno blogger.

Commenti

  1. Ultimamente ti leggo in silenzio, ma ad essere sincera qualcosa lo avevo intuito...buona fortuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi unisco a questo commento perchè ...non so come... ma qualcosa avevo intuito (sarà che anch'io sono un lettore silenzioso).
      I fallimenti non piacciono a nessuno ma fanno parte della vita. Si piange. Si cresce. Scegli anche tu di essere felice.
      Ciao

      Elimina
    2. mi prendo la fortuna DUERANOCCHIPERCASA, e all'auspicar di crescita KERMIT... del vostro essere sensitivi non so dare risposta, o forse ho parlato più senza parole chiare che con altro

      Elimina
  2. Ciao,come hai scritto tu,se attraversi l'inferno non fermarti ,ma corri velocemente verso l'uscita.L'anno nuovo è solo un cambio di data sul calendario,i propositi sono dentro di noi e li che dobbiamo combattere perché non si perdano nel tempo.
    Tutti hanno una seconda occasione,bisogna saperla cogliere.
    Ciao e auguri,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se tutti abbiano davvero una seconda occasione, ma non posso pensare che quella vissuta fosse l'unica che mi sia stata davvero concessa FULVIO, perché ho il desiderio di cose che mi facciano stare bene

      Elimina
  3. Mi dispiace sinceramente ma spero che tutto questo dolore e la sua consapevolezza trasformino il tuo futuro in uno scintillante universo di possibilità. Te lo auguro di cuore. In fondo domani è un altro anno.
    Con affetto Queen*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un nuovo anno, e la consapevolezza (forse) mi aiuterà a risollevarmi più in fretta... non è semplice QUEEN, perché si tratta di giocare una partita che mi vede in netto svantaggio... ma non mollo lo stesso
      ti abbraccio

      Elimina
  4. Cara Patalice, speravo che almeno finendo il vecchio anno tu potessi essere serena e felice, vado che non è così, scappa e corri dove sarai felice.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi auguro seriamente che sia possibile un universo grazie al quale avere finalmente una felicità vera e propria TOMASO, e ti ringrazio per questo bellissimo augurio... davvero

      Elimina
  5. Mi dispiace da morire leggere queste parole. Soprattutto della tristezza che sta prendendo il sopravvento. E si potrebbero scrivere tante cose...che è dalla sensazione di lutto che si deve passare, che tornerà il sole e mille altre frasi retoriche. Non lo farò. Voglio solo inviarti un abbraccio, anche se ci conosciamo poco o diciamo pure nulla. E l'augurio che il 2018 riporti la serenità e che ti faccia sentire forte come una leonessa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...voglio davvero sentirmi nuovamente come la leonessa che è tutta la vita che mi impegno ad essere DAMABIANCA.
      penso che il lutto finirà, e prima o dopo il sole avrà il sopravvento... o almeno lo spero con tutto il cuore

      Elimina
  6. Cara Patalice, ti auguro un po' di superpoteri, quello di dimenticare, di essere folli, di fare la cosa giusta (l'ho scritto nell'ultimo post, l'ho pensato per me, l'ho esteso agli amici). Potrei scriverti tante cose, sono esperta sull'argomento :D, lo dico per sdrammatizzare.
    Soprattutto ti auguro di prenderti sempre cura di te con tutto ciò che ti fa stare bene (e anche questo devo ripeterlo a me stessa).
    Un mondo di bene Pata e lascia che le lacrime si portino via un po' del dolore. Auguri per un anno davvero nuovo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stare bene
      pensare a me stessa
      trovare il modo di superare tutto questo
      si SANTA, credo non ci sia niente di meglio

      Elimina
  7. Ti auguro tutto quello che ti auguri, e anche molto di più.
    Un nuovo anno, un nuovo inizio, tanta felicità.
    Un abbraccio, forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nuovi inizi...
      perché in questo momento mi sembrano così distanti da tutto quello che sto vivendo LISA?
      forse è soltanto una fase...
      anzi, sicuramente è così, soltanto una fase.

      Elimina
  8. Non ne avevo idea tesoro.

    So come ci si sente a vedere la propria storia che si sgretola giorno dopo giorno. E non sapere se é il caso di stare lì a riunire i frammenti o buttare via i cocci.

    Sei una donna forte, splendida Pata. La felicità tornerà nella tua vita

    Ti abbraccio virtualmente

    P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho cercato di riunire i frammenti PIPPA, ci ho provato, ma ero da sola... e forse era troppo tardi per mettercisi davvero...
      così ho subito la decisione, ed ora mi lecco le ferite, sperando le nubi si spostino lasciandomi a credere nel domani

      Elimina
  9. Non ne avevo idea tesoro.

    So come ci si sente a vedere la propria storia che si sgretola giorno dopo giorno. E non sapere se é il caso di stare lì a riunire i frammenti o buttare via i cocci.

    Sei una donna forte, splendida Pata. La felicità tornerà nella tua vita

    Ti abbraccio virtualmente

    P.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. me lo meriterei CAVALIEREOSCURO...

      Elimina
  11. latito da tanto nel mondo blog ma ti leggo sempre e ti seguo su Fb... che dire, l'avevo intuito che qualcosa non andava, chissà perchè anche s certe cose non si dicono si capiscono leggendo tra le righe... ... spero che nel 2018 le cose vadano alla grande , proprio come le vuoi e che tu possa essere felice! Buon anno Pata ! Un abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti SIGNORINASILVIETTA ci ho provato a tenermelo tutto dentro... ma poi io sono una che le cose, prima o dopo, deve farle uscire... spero anche io di ritrovarmi ad essere di nuovo felice, anche se la felicità ha un suono lontanissimo al momento

      Elimina
  12. Ti abbraccio. ..era tanto che non passavo. ..mi dispiace infinitamente. ..ce la farai, una guerriera lo sei già. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...eh che sono un po' stufa di guerre ELLIE, avrei voglia di tempo di pace... per una volta tanto!

      Elimina
  13. Ti auguro un 2018 migliore e sereno.
    Forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...la cosa decisamente verosimile PIRKAF è che difficilmente sarà peggiore...

      Elimina
  14. Ci sono passato. Ci si riprende, basta riprendere in mano la propria vita. Buon anno pata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...fosse facile FRANCESCO...
      però è fattibile, sicuramente è fattibile

      Elimina
  15. Ti auguro un sereno e felice 2018.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io me lo auguro GEORGE... sul serio

      Elimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, anzitutto perdonami se non ti ho risposto subito al commento che avevi lasciato sul mio blog addirittura a Natale. Purtroppo non mi è arrivata notifica in mail e mi è sfuggito. Ma non vorrei che questa dimenticanza fosse passata per un gesto volontario: mi dispiacerebbe molto, anche se ovviamente i pensieri di questi ultimi mesi sono stati altri; e sono stati terribili, leggendo il tuo post.

      Non è facile mettersi a nudo, parlare di una cosa così delicata e personale, per cui ammiro veramente il tuo coraggio. Quel coraggio che ora metterai in campo per rifarti una nuova vita, per rimetterti in gioco. Che poi sei giovane, non devi temere.

      Questo tuo slancio, nel raccontarci questo momento buio della tua vita, viene però premiato dall'affetto di tante persone che sono qui a leggerti e a incoraggiarti, con l'occhio lucido, con le loro cicatrici; qualcuno, leggo, ha vissuto la tua stessa esperienza.
      Non hai certo bisogno di pietismo o di pacchettine sulle spalle, ma di tifo e sostegno, sì: questo sì, fa bene. Spero che le persone vicine a te fisicamente ti sappiano dare altrettanto sostengo. E che si evitino processi, i giudizi, l'analisi delle cause. E anche tu, non pensare ai "se avessi fatto così, se non avessi fatto così". E' il primo consiglio che, nel mio piccolo, vorrei darti.

      Il secondo: non ti permetto di dire fallimento per questa tua situazione. Te lo dice il vero esperto dei fallimenti. Perché il vero fallimento, è appunto rimanere fermi e non mettersi in gioco. Chi fa, non fallisce mai. Il matrimonio è un grande mettersi in gioco. E' una sfida impegnativa, anche se inizia con un carico di energia trasmesso dal reciproco amore. E' una sfida così grande che a volte finiscono matrimoni che sono durati 20 anni, 30. Non so quanto sia durato il tuo matrimonio. Non importa. E' stato comunque un lungo e importante capitolo della vita: poteva durare tantissimo, adesso purtroppo è finito, ne inizia uno nuovo. Sperando davvero che il dolore oggi sia benedizione per la felicità del domani.

      E poi diciamolo, fanculo i buoni propositi, o meglio, fanculo l'ansia dei bilanci annuali e fanculo le liste, stile lista della spesa. Viviamo giorno per giorno, rimbocchiamoci le maniche e proviamo a costruirci un pezzetto di serenità per il futuro.

      Recupera la forza per ritrovare la salute. Poi la serenità. Il sorriso e le gioie arriveranno, sono sicuro, non è un augurio trito e ritrito, ma è una certezza.

      In bocca al lupo, sii forte.

      Stand and fight!

      Elimina
    2. Patalice un abbraccio stretto stretto!

      Elimina
    3. non so se se sia sbagliato parlare di fallimento RICCARDO, e penso fermamente che in questo momento non sia possibile il contrario, ma le cose cambiano, alle volte passano... alle volte no...
      adesso mi sento strana, in imbarazzo, a disagio, con me stessa, con la mia vita, con le aspettative che avevo...
      un giorno tornerò a far rispettare i miei sogni, con me stessa, con le mie esigenze, con le mie pretese... me lo sto ripromettendo da un bel po' di tempo in effetti

      Elimina
    4. grazie di cuore PATRICIA

      Elimina
  17. Il mio dispiacere è sincero, però la vitalità non ti manca, e son sicuro che prima o poi troverai nuovamente la felicità, l'amore e tante bellissime altre cose :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. troverò di nuovo l'amore PIETRO... dici che sarà così?

      Elimina
  18. Non è un fallimento , i fallimenti nella vita son ben altri , come spiega bena su Riccardo nel commento precedente.
    Non sarà una passeggiata ma tutto passa , ce la farai e sarai una persona più forte e più bella di come lo eri prima ....................fidati, che ci son passato prima di te :))
    Buon 2018 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarò una persona più forte e più bella REANTO?
      mamma mia che voglia che sia vero

      Elimina
  19. Cara Pata, mi dispiace davvero moltissimo e anche se adesso c'è molto buio spero tu possa concentrarti nella luce che hai intorno a te e che senza dubbio ti sosterrà e ti aiuterà a tornare a splendere. Mi unisco anche a chi ti dice di non guardare la cosa come a un tuo fallimento: fallimento è una parola che non amo applicata alla vita, alcune cose vanno bene altre vanno male, e si arriva a un certo punto che non ha più senso concentrarsi su come perché o per colpa di chi, ma solo su cosa imparo da questo e come faccio a stare di nuovo bene. Spero che a quest'ultima domanda tu riesca a rispondere con i fatti al più presto! Ti auguro ogni bene e ti abbraccio forte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in questo momento non so come si sta bene, forse perché il bene adesso fa male MIKY, tutto il bene mi riporta a quello che ho perso... e che mi manca... cacchio mi manca davvero un sacco!

      Elimina
  20. Ciao Pata, la separazione è un passaggio difficilissimo, quando capita agli altri, dall'esterno, sembra una cosa gestibile, affrontabile razionalmente...
    Invece è pesantissimo, perchè magari l'amore finisce, ma il bene resta ed è maledettamente difficile comportarsi in modo da ferire l'altro.
    Vorrei dirti tante cose, perchè ho vissuto su me stessa questo dolore, ma non me la sento di scriverle, sappi però che ti capisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non voglio ferire il mio ex...
      beh ecco non è che voglia sia felice in verità, non sono ancora al punto da volere il suo bene, come capita a quelli intelligenti e sensibili... ma forse SARA un giorno o l'altro ci arriverò

      Elimina
  21. Caro Signore / Signora,
    Sono particolare, vengo da questo messaggio per informarvi delle mie offerte di prestito finanziari. Sono certificato prestatore e lavoro in questo campo per molti anni. Ho iniziato nel settore come consulenza quadri finanziari. Questa industria mi permette in qualsiasi momento di aiutare le persone bisognose e la corretta gestione del mio capitale. Ammetto prestiti a chiunque voglia aiuti finanziari. Mail: danielapetrucci07@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh Daniela, mamma mia, potevi anche fare questo spam in un altro post!

      Elimina
  22. ali è dai tempi del condominio di "style" che non ti commentavo e mi spiace farlo per questo post....un abbracio enorme e posso dirti solo "forza"...a volte da momenti dolorosi si rinasce, non so se più forti di prima ma sicuramente più consapevoli ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amo la consapevolezza... sempre!
      apre gli occhi e salva SUNNY, e se ci salviamo da sole, poi stiamo meglio

      Elimina
  23. Mi ero persa tutto..cioè avevo capito che qualcosa non andava ma manco da un po' di mesi dalla blogosfera e non avevo letto i tuoi ultimi post incluso questo. Mi spiace per il dolore, affrontare una separazione è un po' come un lutto ma si dice che le cose migliori nascano proprio dai periodi bui e io ti auguro di brillare e amare di nuovo, in primis te stessa!

    RispondiElimina
  24. Ora so.
    Non credo si possa definire 'fallimento' Pata.
    Si è messi al mondo per caso, non si sa da dove veniamo e perché nasciamo, ma lo facciamo. Iniziamo questa vita ad ostacoli, chi già in tenera età, chi più in là, ma siamo sempre lì a saltare, vorremmo cose che vediamo realizzarsi altrove, e lottiamo con le unghie e con i denti per non sprofondare in questa vita che per la maggior parte delle volte ci vorrebbe atterrare. E noi siamo sempre lì, a rialzarci e combattere, perché ci crediamo, noi crediamo nel lieto fine, sempre e comunque. Il fallimento compare quando ci si ferma e ci facciamo sovrastare dal negativo, dal male che ci circonda, quando smettiamo di crederci, di provarci, di lottare. Io non credo che questo fine rapporto sia un fallimento, qualsiasi sfaccettatura esso abbia avuto, che riguarda solo voi, perché solo voi lo avete vissuto e solo voi lo potete capire. Non è un fallimento quando si è tentato e si è fatto del proprio meglio per farlo funzionare, NO, non è fallimento.
    Non è andata, punto.
    Sarà la partenza per qualcosa di più grande che non ci è dovuto sapere, perché si sa, la vita, da e toglie, in modo inconsapevole e improvviso, che fare i conti è proprio difficile.
    Io non lo vedo come un fallimento e spero, che con il passare dei mesi, anche tu sarai dello stesso avviso.
    Ricorda, Pata, fa tutto parte di un percorso di vita che ci porterà ad essere persone più forti, più combattive di sempre, più noi, perché solo chi ha vissuto ed attraversato il dolore sa e affronta la vita, questa vita difficile, a testa alta e senza paura.
    Ti abbraccio forte,
    Vale

    RispondiElimina
  25. ENOUGH IS ENOUGH FOR THE WISE,PROSPER LOAN FIRM IS THE ONLY WAY OUT FROM ANY FINANCIAL DIFFICULTIES { prosperloanfirm@yahoo.com }

    Greetings great mind, It will be my greatest pleasure saving Individuals and companies from extortion, I know not everyone will want to take it upon their self to reveal the bitter truth about online Lending because of insecurity, Time of doing it and all that. I Ryan F. Tyler, an outstanding businessman who reside at Oakland, California has taken it upon himself to share this article to whom it may concern so they can learn and educate their self from it . It's bad to the extend where you see testimonies online about getting a loan and it turn out to be fake. For real i have fallen for that tricks countless time to the extend i lost almost 65,000usd in total all in the name of getting a loan to invest in a very lucrative business. After so many failed attempt of securing a loan, I and my Manager went online to do a thorough search and found this company PROSPER LOAN FIRM ( (816) 366-8769 ) but before giving it a try we also went ahead to make sure they are registered under BBB, check their reviews and also go to their headquarter to confirm their existence and capability.We were so careful because we didn't wanted to lose any dime again and to our greatest expectation they deliver according to their review and grant us our desire loan amount of 510,000Usd. A word to everyone out there when it comes to Online Lenders contact only PROSPER LOAN FIRM via email: { prosperloanfirm@yahoo.com } or drop a message to them via text at (816) 366-8769 and consider all your financial problems tackled and solved.#SHARE, You can rescue someone from been victimized today, Thanks.

    RispondiElimina

Posta un commento

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!

Post popolari in questo blog

è stato un buon natale

perché io ho la fortuna di avere me