Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Tags sulla descrizione di una vita tramite le letture...

Immagine
Ho trovato l'ennesimo test/lista, quello che vi pare, da un blog sul quale sono approdata casualmente... 

Descriviti con i titoli di libri...

Non mi è stato chiaro se fosse obbligatorio citare libri letti per forza, ma io mi sforzerò a fare in modo che così sia... 

1) Sei maschio o femmina?La ragazza con l'orecchino di perla - Tracey Chevalier

2) DescrivitiPiccole donne crescono _ Louisa May Alcott
3) Cosa provano le persone quando stanno con te? La vita è sogno - Calderon De La Barca
4) Descrivi la tua relazione precedente 50 Sfumature di grigio (e no, l'allusione sessuale proprio non centra...credetemi!) -EL James
5) Descrivi la tua relazione attualeNiente di vero tranne gli occhi - Giorgio Faletti
6) Dove vorresti trovarti? I love shopping a New York - Sophie Kinsella
7) Come ti senti nei riguardi dell’amore?Che tu sia per me il coltello – David Grossman
8) Come descriveresti la tua vita? La neve se ne frega Luciano Ligabue
9) Cosa chiederesti se avessi a disposizione un solo desi…

essere forte unica via

Immagine
Quando una deve risalire,
ma cammina sul ghiaccio,
inciampa e scivola.

Ci sono sbucciature che non fanno male,
ed alcune cadute che ti spaccano le gambe.

Nella testa si fanno e si disfano centinaia di discorsi,
ed il senso compiuto è un po' lasciato a se stesso.

Chi sono stata io.
Chi era lui.
Chi sono ora le persone che ci circondano.

Male a tratti,
miele ad intramezzi.

Si passeggia intorno alle cose,
si finge di non vedere elefanti nella stanza.

Io mi sto reinventando una vita,
lo dico a tutti,
per convincere me stessa.

E' vero,
ovviamente è vero,
ma è più terrorizzante che bello.

E questo non lo dico,
non lo faccio mai,
perché è un'ammissione di una colpa che non voglio ammettere.

Debole.
Mi sento debole,
ma sola no,
e questa è forza,
forza nella debolezza.

Prometto a me stessa che la smetterò di farmi domande,
di farmi sceneggiature nella testa,
di scervellarmi di problemi e di discorsi,
di improntare dialoghi che non avverranno mai.

E la pianterò anche con questi pos…

poi viene il sole...

Immagine
Sto rispettando i miei buoni propositi:
esco di casa lasciandola come se dovessi rientrare con qualcuno;
cucino ed apparecchio con cura per ogni pasto;
pianifico e sto cercando di diventare metodica;
mi prendo cura di me stessa.

Prendermi cura di me stessa vuol dire parrucchiera, estetista, candele accese, tazze di camomilla,
allenamenti intensi, schifezze quando ne sento l'esigenza...

Sto lavorando tantissimo,
in ufficio offrendomi di coprire turni extra per poter rendermi indispensabile...
la vita della precaria non fa per me, ma non la subisco, cerco di reagire!
Genericamente, mi sto prendendo rivincite, qualche soddisfazione, e parecchi rischi;
e sono entusiasta.

L'entusiasmo lo sto dedicando anche ai rapporti,
le parole amico e famiglia,
sono le parole che mi stanno salvando la vita,
ed ho capito che ci sono gli amici,
che sono quelli che ci sono quando è tempo di esserci, e non quando hanno tempo!
La famiglia, no beh quella è la base,
anche quando non ha il tuo sangue,

limone is all around...

Immagine
E' sabato sera e sono in pigiama.
Soffro pesantissimamente di insonnia, di quelle serie, che ti fanno dormire quei 38 minuti netti, certificati dal FitBit, e che ti lasciano ore ed ore di pensieri, occhiaia che, panda levati proprio, e che arrivi alle 20 con una voglia esasperata ed esasperante di sonno e sogni.

Ma questa sono io, un caso patetico, in pigiama di pile, collezione di Yankee Candle, e tazze di tisana da nonna Abelarda!

Mi auguro tutto il resto delle donzelle del genere umano, stiano mangiando del sushi in compagnia, prima di concedersi un cocktail o due, un film al cinema o una serata di degrado e degenero, dove dignità e cellulare, per dirlo come la mia amica BellaFica, devono rimanere rintanati in casa! Il weekend ha tante piccole aspettative inside... infide e bastarde quasi quanto l'insonnia...
Magari vi eravate messe in testa di trovare il grande amore e non l’avete trovato…
Magari volevate essere spalpognate, visto il numero spropositato di squat, fatti co…

365 occasioni per diventare decisamente meglio di così

Immagine
E' un venerdì sera normale.
Il primo del 2018.
L'albero di Natale è ancora intatto.
Indosso un pigiamone di pile con una renna sulla pancia, ed una mantella con Tappete e le orecchie da coniglio.
Ho una tazza che rimanda il profumo della camomilla, ed una Yankee Candle alla Tarte Tatin che scalda.
La tivù è accesa sul film di Cenerentola, il pc sulle ginocchia, Rdog che dorme in camera.

E' una sera che somiglia a tante già trascorse.
E non mi dispiace.
L'aria natalizia ancora si respira,
è in esaurimento, ma ancora c'è...
Vivere da sola mia piace più di quanto non pensassi.
E' una dimensione che non avevo mai sperimentato,
e che mi lascia un buon sapore in bocca.


E' una domenica sera normale.
La prima senza Christmas time.
L'albero di Natale l'ho disfatto.
Indosso ancora il pigiama di pile con una renna sulla pancia, ed una mantella con Tappete e le orecchie da coniglio.
Ho ancora una tazza che rimanda il profumo della camomilla, ed una Yankee Cand…

è stato un buon natale

Immagine
Contro ogni più rosea previsione sono sopravvissuta al Natale e dintorni.
Non era scontato accadesse,  c'era la possibilità mi mettessi un cappio al collo calandomi nel ruolo della depressa natalizia, ed invece sono viva e vegeta, ironizzante persino!
Tanti applausi a me!
Okay,  lo ammetto,  c'è stato un momento in cui ho avuto un'idea talmente malinconica, che il Fantasma dei Natali Futuri di Dickens,spostati proprio: aprire i miei regali sola soletta, seduta in terra sotto le lucine del mio albero, con soltanto il mio amato cane a farmi compagnia.
Tra le lacrime. Alternando un cucchiaio di Nutella,  ed un sorso di crema whisky, con addosso il mio vestito da sposa, mentre ascolto "All by myself" di Mariah Carrey.
Invece,  non solo ho desistito, ma ho addirittura vissuto un bel Christmastime.
Ma bello davvero, bello con tutte le lettere maiuscole, non tipo degno di essere vissuto, ma del genere "Oh cielo Maria che gran bel 25 dicembre e dintorni!"
Motiv…