essere forte unica via

Quando una deve risalire,
ma cammina sul ghiaccio,
inciampa e scivola.

Ci sono sbucciature che non fanno male,
ed alcune cadute che ti spaccano le gambe.

Nella testa si fanno e si disfano centinaia di discorsi,
ed il senso compiuto è un po' lasciato a se stesso.

Chi sono stata io.
Chi era lui.
Chi sono ora le persone che ci circondano.

Male a tratti,
miele ad intramezzi.

Si passeggia intorno alle cose,
si finge di non vedere elefanti nella stanza.

Io mi sto reinventando una vita,
lo dico a tutti,
per convincere me stessa.

E' vero,
ovviamente è vero,
ma è più terrorizzante che bello.

E questo non lo dico,
non lo faccio mai,
perché è un'ammissione di una colpa che non voglio ammettere.

Debole.
Mi sento debole,
ma sola no,
e questa è forza,
forza nella debolezza.

Prometto a me stessa che la smetterò di farmi domande,
di farmi sceneggiature nella testa,
di scervellarmi di problemi e di discorsi,
di improntare dialoghi che non avverranno mai.

E la pianterò anche con questi post che hanno l'aria pesante e pedante,
che riflettono tristezza e confusione,
che non mi permettono di stare bene nei miei panni.

La consapevolezza è che io posso andare avanti a testa alta,
che posso avanzare senza il tremore che mi caschi la corona,
ma anzi con la certezza che arriverà un momento in cui troverò la felicità.

Che è dietro l'angolo,
mi hanno detto,
devo solo girarlo...

Commenti

  1. Effettivametne più di tutto è imporante sentirsi non soli anche da soli... per il resto... beh ...."tutto passa" ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sentirsi mai soli è bellissimo... non sempre fattibile, ma bellissimo BOH, ed io tutti i giorni mi sento "insieme"... di dice così?

      Elimina
  2. TI senti debole ma non sei sola. Allora prendi dagli altri la forza :). Poi però sì, dovrai trovare la forza dentro di te (ops, citazione da nerd :D). Ma ci riuscirai. Sul ghiaccio passiamo tutti ed è facile scivolare. Però con un po' di attenzione si scivola, ma non si cade rovinosamente con rotture annesse :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non credo RICCARDO di aver evitato le rotture annesse alle cadute... però alla fine ho messo il gesso, e prima o poi lo toglierò...

      Elimina
  3. Puoi andare avanti a testa alta anche se talvolta ti senti debole. Stai affrontando un percorso complicato ed è naturale sentirsi, delle volte, un po' sbandati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essere sbandata, un po' balorda DAMABIANCA, tutto sommato non è una cosa che mi spiace poi così tanto... lo ammetto, il fatto di poter essere leggera, mi fa sentire bene... anche se è una fase, è una fase che mi sta aiutando

      Elimina
  4. from Japan ;Thank Thank you as always nice newsletter.
    Ryoma.
    ps;https://ryoma2sakamoto.word...

    RispondiElimina
  5. Ę molto intenso quello che hai scritto... in bocca al lupo per tutto 😚

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è molto mio GIULIA, molto parte di quello che mi sento di essere in questo momento... e non me ne vergogno, anzi lo sto vivendo con trasporto

      Elimina
  6. Comunque fratture e rotture ci stanno... uhh se ci stanno!!.. e la forza de la devi trovare da te.. hai voglia che ti indichiamo direzioni, scorciatoie, ricette... dovrai pensarci da sola. Ricaderci e ricominciare. perché questa è una delle poche cose sicure: se nasci tonda non muori quadrata... e un sacco di errori, in mezzo ai sogni e alle illusioni, ti perseguiteranno sempre e ovunque...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non lo so se sia vero che se nasci tondo non muori quadrato FRANCO, ho sempre sperato nella capacità umana di poter migliorare noi stessi, con la forza ed il dolore che tutto questo comporta... ma assestarsi su chi si è stato, senza sperare in ciò che si potrebbe essere... beh, lo trovo un peccato da non commettere

      Elimina
  7. É banale da dire, ma è proprio vero che tutto passa.
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi auguro passi tutto allora NONPUOESSEREVERO...

      Elimina
  8. La pianta del tè - Ivano Fossati

    Come cambia le cose
    la luce della luna
    come cambia i colori qui
    la luce della luna
    come ci rende solitari e ci tocca

    Come ci impastano la bocca
    queste piste di polvere
    per vent'anni o per cento
    e come cambia poco una sola voce
    nel coro del vento

    Ci si inginocchia su questo
    sagrato immenso
    dell'altipiano barocco d'oriente
    per orizzonte stelle basse
    per orizzonte stelle basse
    oppure niente

    E non è rosa che cerchiamo, non è rosa
    e non è rosa o denaro, non è rosa
    e non è amore o fortuna
    non è amore
    che la fortuna è appesa al cielo
    e non è amore

    Chi si guarda nel cuore
    sa bene quello che vuole
    e prende quello che c'è
    ha ben piccole foglie
    ha ben piccole foglie
    ha ben piccole foglie
    la pianta del tè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. JEANLOUP non la conosco questa canzone... prima o poi la ascolterò, forse mi servirà saperla

      Elimina
  9. Risalire presuppone una precedente discesa.
    Per capire la discesa ci vuole molto tempo, ma
    quando tutto è chiaro il risalire non presenta il rischio ghiaccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...capire la discesa GUS...
      che concetto interessante
      quando ero piccola, ed andavo in bici con mio padre, l'attendevo con paura, oggi invece la vedo come la caduta che inevitabilmente ho subito, con la voglia di risalire adesso...

      Elimina
  10. Ciao Patalice.
    E' importante volersi bene. Lasciar correre qualche difetto che riteniamo di avere. Tutto passa. Il tempo, l'acqua sotto ai ponti... i dolori.
    Ci vuole pazienza e la voglia di lottare per se stessi. Per amarsi ogni giorno di più
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la voglia di lottare per me stessa PATRICIA non è mai venuta meno, e nemmeno questa volta accadrà

      Elimina
  11. Sai cosa, pata..? Che in verità tutto è molto più semplice... per andare, basta camminare; semplicemente questo, un passo dopo l'altro, così, semplice come una mattina di primavera, o come un pomeriggio di sole. accade da sé.

    ps: <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...questo commento è di fine gennaio...
      è marzo inoltrato K e di sole ce n'è stato pochino... però io non ho smesso di camminare... lo faccio e continuo a farlo

      Elimina
    2. ed è la cosa migliore che puoi fare. per te stessa. e lo sai anche tu, gnara :-*

      Elimina
  12. vedo che stiamo vivendo tutte un bel periodo...
    Cammina e fregatene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cammino LUISA
      del riuscire a fregarmene invece...

      Elimina

Posta un commento

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!

Post popolari in questo blog

è stato un buon natale

perché io ho la fortuna di avere me

a mai più rivederci (sensazioni ed emozioni del) 2017