Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

credo in questa vita, credo in me

Immagine
...arriverà il momento in cui ti guarderai indietro,
e ricordandoti di questo periodo,
rivedrai tutte le cose che hai passato in questi giorni...

Le canzoni che ti fanno piangere,
gli occhi che ti diventano tristi,
il male che riesci a farti da sola,
gli errori che ti sforzi di non fare,
le notti che durano sempre troppo...

E arriverà quel momento,
rivedrai tutte queste cose,
e capirai che servivano,
che servivano tutte,
perché sei arrivata lontana,
incredibilmente lontana,
e sei felice,
indicibilmente felice,
e te lo meriti.

Credici Patalice...

perché io ho la fortuna di avere me

Immagine
...apro una parentesi, graffa che è quella che mi piace di più, perché stasera va così...

Non è che non si soffra più perché si esce tanto,
perché si conoscono persone nuove,
perché si ha voglia di fare esperienze diverse,
perché si cura di più il proprio aspetto,
perché ci si veste in modo più provocante,
perché si sceglie la frivolezza,
perché si sorride tanto e si parla anche di più...

Lo dico più a me stessa che agli altri che sto bene,
che non mi fanno più effetto le canzoni come "Say Something" e "E tu come stai",
che probabilmente è meglio ch'io stia da sola,
che mi sento splendida splendente,
che lui è solo una merda e niente di più...

Faccio finta di non pensare nemmeno all'altro,
a quello che dieci anni fa mi aveva convinta a vedere un Batman al cinema,
che mi aveva presa per sfinimento,
che mi butta i ghiaccioli per farmi uscire con quello che doveva essere l'uomo della mia vita,
che condivideva Ligabue e Twilight, Harry Potter ed i playout …

ed anche febbraio ce lo siamo messi alle spalle...

Immagine
Leggo pochissimo gli altri blog;
aggiorno pochissimo il mio.

Vado a concerti.
E ballo tantissimo,
oltre a cantare.
Protagonista assoluto Jovanotti,
che ha fatto anche il deejay.
Compagnia splendida,
che sono la Jn e tre delle sciure della zumba,
che io le amo... tutte e quattro!

Vado al cinema.
E piango da impazzire,
oltre che farmi piacere tanto quello che vedo.
Il più bello è stato "Made in Italy" del Liga,
che descrive uno spaccato di età e d'Italia,
e lo fa con rispetto intelligenza e veridicità.
Poi c'è stato anche quello nuovo di Muccino,
"Stanno tutti bene",
che ha il suo perché... e forse è Accorsi che li accomuna.

Ho organizzato un team femminile.
Inizialmente lo avevo concepito femminista,
ma mi hanno fatto notare che è un termine improprio.
Noi amiamo gli uomini,
ma crediamo nel potere delle donne.
E allora ci troviamo e coltiviamo rapporti veri.
convogliamo donne differenti
in questo bizzarro mondo bello.
E' successo solo una volta ma è stat…