buone nuove per me

La mia persona ha trovato casa.
Andrà a vivere con la sua.
Diventa grande.
Ed io le voglio bene più che mai.

Sto imparando a bere tanta acqua.
Mi faccio fare massaggi.
Vado dalla parrucchiera.
E a breve sarò di nuovo bella come dico io.

La manifestazione benefica ci sarà anche quest'anno.
L'ho costruita in un'altra vita e non ero certa di potercela fare.
Ma sono riuscita ad andare oltre.
E il sogno di fare qualcosa di grande, c'è.

Mi sono prestata per lavorare allo stand di un torneo.
E' quello della società sportiva dove opera Paparotto Gigiotto.
Sabato ci ho prestato servizio.
E ne sono uscita distrutta e soddisfatta.

L'appuntamento di incontri femminili va avanti.
Ci troviamo una volta ogni due settimane.
Ho ritrovato belle persone, e ne ho scoperte di nuove,
E la forza delle donne è bellissima.

Avrò nuovi clienti.
Sto contattando qualcuno di potenziale.
Non so se mi diranno di si.
E sono disposta a mettermi in gioco.

Domani rivedo un vecchio amico.
Che fa la parte del cattivo.
Ma che ci voglio bene.
E a sto giro ho bisogno di lui.

Ho visto tutto "Cougar Town".
Ho riso tanterrimo, trovandolo geniale.
In più mi sono presa bene per i quarant'anni.
E per il vino.

Ho avuto di nuovo la pancreatite.
No non è una bella notizia, tuttavia...
...forse hanno una cura che mi aiuta.
E i miei colleghi mi hanno coccolata particolarmente.

Le peonie sul mio braccio sono rosse.
Ho colorato il tatuaggio che ho fatto un anno fa.
L'ho fatto rosso vivo, è bellissimo.
E il prossimo è già in cantiere.

Mi hanno dato le ferie ad agosto.
Voglio fare qualche giorno al mare con Jn.
Però vorrei anche andare via da sola per la prima volta.
E sarebbe bellissimo.

All'Ikea ho preso tre nuovi vasetti.
Sono due cactus e uno di aloe.
Li guardo e sto bene.
Ed è mettere vita.

Ho deciso di rifare l'arredamento della sala.
Perché mi sembrava che la mia casa mi fosse scaduta.
Mentre io l'amavo, e mi ci sentivo bene.
E voglio tornare a sentirla solo mia.

Leggo meno.
Ma solo perché scelgo pessimi libri.
Però ne voglio sempre tanti.
E baso sempre su di loro la mia vita.

Mi sono incontrata col mio ex marito.
Abbiamo firmato la domanda di separazione.
Lui mi ha fatto un forte effetto.
E io non ho pianto.

Manca molto poco al mio compleanno.
La cosa mi rende felice.
Felicissima.
E gioiosa è dire poco.

Sto organizzando una festa con i miei amici.
Non sono quelli di una vita.
Sono quelli che mi stanno dando di più.
E il tempo è relativo.

Mi sono scelta un regalo importante.
Era un po' che la volevo.
Ma c'era chi mi frenava.
E ora non mi frena più nessuno.

Commenti

  1. Ti ritrovo riflessiva e carica, grintosa ma con garbo.
    Ok, alcune cose non saranno state proprio rilassanti (la pancreatite, o sicuramente firmare la domanda di separazione), ma vedo tante belle cose già in atto, o nell'immediato :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Bene, anzi benissimo....
    Son curioso di leggere il viaggio in 'solitaria', quindi vedi di farlo :)

    RispondiElimina
  3. Brava, non farti frenare più da nessuno e vivi come non mai di piccole o grandi cose, non ha importanza! Riappropriati della tua essenza.
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  4. Proprio un anno fa, il mio sogno d'amore (e di vita, e di tutto) è stato spento improvvisamente come una secchiata d'acqua gelata addosso. Tutto finito, tutto. E tutto da rifare, piano piano. Un viaggio da sola, piccolo, breve (tre giorni), non troppo lontano (in Toscana):io, la mia macchina, la mia musica, il mio cuore ciancicato. Non è stato facile, ma è stato quanto di più bello abbia mai deciso di concedermi e regalarmi.
    Un abbraccio grande.
    Lulu

    RispondiElimina
  5. E io non posso che essere contento per te, continua così ;)

    RispondiElimina
  6. Belle cose un passo alla volta... ne sono felice. E poi ci racconterai del viaggio :)

    RispondiElimina
  7. Io continuo a volerti sempre più bene!

    RispondiElimina
  8. che bella che sei quando sei te stessa così

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace per la pancreatite, sono invece contento che in un momento delicato, quell'altro momento, tu sia stata forte, senza piangere. La tua vita d'altra parte è iniziata di nuovo. E ci sono belle cose.

    Ora vorrei sapere però del regalo che ti sei scelta per il tuo compleanno :)

    RispondiElimina
  10. Mi spiace per la pancreatite e immagino che la separazione che prende corpo anche su carta sia un momento forte ma ti leggo carica, positiva e con voglia di fare. E poi ti ho vista su Instagram e sei sempre bellissima :) Un bacio!

    RispondiElimina
  11. Wow...Quante cose belle/piacevoli che ti fanno stare un po' meglio...Pancreatite e fogli da firmare un po' meno...Ma per chiudere quella porta e testare la nuova cura servono anche quelle! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Non si può certo dire "vai di un passo alla volta", stai facendo tantissimo! Brava!

    RispondiElimina
  13. Se ti continua la voglia di piante, vai in un garden, ne vedrai delle belle!

    RispondiElimina
  14. Intanto tanti auguri 🎊 Pata anche se in ritardo!😘 Mi dispiace per la pancreatite, ma per il resto ti trovo serena e positiva. Continua così!😊

    RispondiElimina
  15. Che post pieno di vita! Ti vedo, con lo sguardo a metà fra il presente ed il futuro!

    RispondiElimina

Posta un commento

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!

Post popolari in questo blog

è stato un buon natale

a mai più rivederci (sensazioni ed emozioni del) 2017

perché io ho la fortuna di avere me