cuore in tempesta

Sono stata a pranzare in centro,
seduta su un tavolino in piazza Duomo,
con Rudel che elemosinava pezzetti di toast,
ed io che mi lasciavo incantare dal tempo lento.

Mio.
E lento.
Lento e mio.

E' un binomio del quale molti hanno paura,
questo prendersi una pausa dal quotidiano
per regalarsi momenti di eccezionale,
e dedicare un attimo solo a noi stessi.

Quasi fosse una colpa voler stare con noi stessi.
Quasi fosse sbagliato voler non fare niente.
Quasi fosse da condannare il perderci dentro la nostra stessa vita.

Perderci dentro la nostra stessa vita...
Prenderci quella pausa per guardare quanto sta bene il cielo abbinato agli occhi,
Regalarsi quel momento per  ricordarsi che il silenzio ha un suono.
Dedicarsi quell'attimo per stare in pace.

...che la tempesta è qualcosa di meraviglioso,
potentissimo, indicibile, trascinante,...

Ed io l'amo.
Amo quel senso di precarietà che sai prescindere da tutto...
Amo quel vento che spettina e quel petto sconquassato...
Amo l'essere in balia di emozioni che mi fanno paura,
e piangere, e gridare, e sperare che finiscano... presto!

Amo la tempesta.

...ma la pace...

Dio, la pace...
Ecco la pace ha un senso che non si ricerca, che si accetta sia bello per quello che è...

E mentre oggi mangiavo quel toast,
seduta in una piazza gremita di voci estranee,
con il sole che si mostrava primaverile,
e niente in testa se non tutto,
ho sentito la pace.

Prepotente nel piazzarsi in mezzo a un cuore in tempesta.
Bellissima.

Commenti

  1. La pace la godi ancor più se nell'occhio del ciclone, quando attorno tutto turbina ma senza neanche sfiorarti. Può durare un nano secondo o un bel po', se riesci a decifrarne le coordinate, ma in entrambi i casi ti rende impermeabile, insensibile se non al bello che ora ti emerge da dentro, e luccica come una lacrima di gioia.

    RispondiElimina
  2. che bel post pata!!
    hai proprio ragione! a me manca tanto quel prendermi del tempo per me solo per me senza fare niente, magari mangiando un cornetto al bar!
    mi sento sempre di dover fare fare fare, perchè se me ne sto con le mani in mano (quando riesco) mi sembra di perdere tempo! :(
    dovrei smettere di pensare così e concedermi un po' di tempo per oziare!

    RispondiElimina
  3. Verissimo: sono fondamentali quei momenti in cui fermiamo il tempo, momenti in cui rilassiamo il nostro corpo e riflettiamo (ovviamente in modo costruttivo). Oggi troppe volte si trascura l'importanza di questo gesto: bisogna riempire ogni minuto della nostra vita. Per me è sbagliato! O meglio, anche fermare il tempo è riempire il tempo della nostra vita :)

    RispondiElimina
  4. Secondo me prendersi del tempo per se stessi è un lusso. Non so davvero come qualcuno possa non amarlo.

    RispondiElimina
  5. Prendersi pause dalla frenesia, avere momenti per noi, è il solo unico regalo serio che possiamo farci.
    Quindi tutto ciò è meraviglioso! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Io ho un quotidiano bisogno di quei momenti. Per ricaricarmi. Per poter stare almeno un po' bene. Troppo spesso sono offuscati dall'ansia, seppur sia lì e ci provi con tutta me stessa a godermi l'attimo. Però quei momenti... oh, sono tutto.

    RispondiElimina
  7. mi capita sempre quando pedalo :)

    RispondiElimina
  8. "Quasi fosse sbagliato voler non fare niente"

    Già lo sento, il senso di colpa.
    Dovevi fare questo, quello, pensare, andare, decidere...
    La mia mente non sa cosa sia la pace.

    RispondiElimina
  9. io quando sono solo sto bene, quindi......

    RispondiElimina
  10. Bisogna ogni tanto prendersi del tempo per se stessi!😊 Hai fatto bene Pata!

    RispondiElimina
  11. Ciao hai fatto benissimo. Ogni tanto ci vuole una pausa e prendere tempo per noi stessi.

    RispondiElimina
  12. ciao, solo un salutino al volo, Buon venerdì

    RispondiElimina
  13. La pace nella consapevolezza del momento presente. E' il modo migliore che abbiamo per avere cura di noi stessi (ma spesso lo dimentichiamo!).

    RispondiElimina
  14. Bello, bello, bellissimo..condivido ogni parola che hai scritto, mi ritrovo in tutto!

    Questo è proprio il post che volevo leggere -semplicemente mi piace-, dalle tue parole traspare proprio la sensazione di profonda quiete, è coinvolgente.

    La tempesta è bellissima.. ma la pace, quel momento è un gioiello, un evento prezioso di cui godere a lungo!
    -Questo post lo salvo per il potere rievocativo- Grazie!

    RispondiElimina

Posta un commento

Sappiate che vi leggerò.
Non sarò sempre d'accordo con voi, battibeccheremo come galline in un pollaio!
...ah, non chiedetemi di seguirvi, non lo faccio se non mi convincete davvero, sono una FOTTUTISSIMA SNOB!

Post popolari in questo blog

è stato un buon natale

a mai più rivederci (sensazioni ed emozioni del) 2017

perché io ho la fortuna di avere me