Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

ti ricordi che male che fanno i ricordi?

Immagine
Li guardo tutti i giorni i ricordi che mi ricorda Facebook.

Sono quella cattivissima arma a doppio taglio che non vorresti nemmeno aprire, 
perché tu lo sai che ci sarà almeno una cosa che ti farà sentire come il primo ad uscire dal reality show di turno , 
ma non puoi fare a meno di guardare... e guardi!

Stai lì, 
crogiolandoti tra la piacevolezza di un pensiero un po’ sopito dal tempo, 
il rimpianto per una persona che non hai più nella tua vita, 
la malinconia per una persona che non sei più tu... 

Sono dolori discretamente dolorosi quelli che si porta appresso il passato, 
dolori che non si curano ne con lo shopping ne con l’alcol, 
ne con la somma di tutte le frasi motivazionali che traboccano dai social...

Dolore e passato, 
un connubio che conosce bene chiunque, 
un sodalizio tra la ragionevole consapevolezza del fatto di non poter cambiare ciò che fu,
e l'insensato desiderio di farlo...

E da quel binomio, 
dalle sensazioni che ci inducono a provare,
dalla certezza dell'incertezza vacan…

giudica e sarai giudicato

Immagine
Ho sempre giudicato poco.

...ma prima di plaudire al mio buon cuore,
o di giudicarmi santissssssima o saggisssssssima,
lasciatemi spiegare:

non mi esimio dal giudicare,
perché temo l'altrui giudizio,
di quello ho imparato a fare senza;
non evito di farlo nemmeno alla luce
di chissà quale investitura di saggezza profonda,
io non so nulla più di tanti che puntano il dito.

Io non giudico
perché a me il giudizio mi fa schifo.

Io non giudico
perché della vita degli altri non so nulla.

Io non giudico
perché nelle altrui esistenze non si riflettono i miei occhi.

Sono una brava ad ascoltare,
sono una che da ottimi consigli,
sono una che si interessa sinceramente dei problemi altrui.

Ma non giudico.

Do la mia opinione,
sviscero questioni,
pongo domande,
do anche le mie risposte.

Ma non giudico.

Negli ultimi 6 mesi,
sono stata messa di fronte a talmente tante situazioni,
potenzialmente giudicabili,
che non farlo avrebbe potuto essere accettabile,
mi sarebbe stato facilmente e benignamente …